Massarosa in predissesto, Coluccini: “Lavoriamo per evitare il dissesto, ma non è una certezza”

MASSAROSA - Entro poche settimane deve essere presentato e approvato un piano di riequilibrio, altrimenti il Comune di Massarosa andrà verso il dissesto finanziario. Un'operazione difficilissima quella che gli uffici comunali, insieme ai revisori dei conti e alla società di consulenza incaricata dall'amministrazione stanno portando avanti per far quadrare i conti.

-

E’ stato questo il tema centrale della puntata di Botta&Risposta di giovedì con ospite in studio il sindaco Alberto Coluccini, eletto cinque mesi fa. A luglio il via alla procedura di predissesto e ora la corsa contro il tempo per approvare in Consiglio comunale, entro il 30 novembre, il piano di risanamento che dovrà passare al vaglio della Corte dei Conti.

Tantissimi i messaggi arrivati da casa, molti per chiedere la riapertura della scuola elementare di Quiesa, chiusa dal sindaco da cinque mesi per mancata staticità della struttura. I tempi per i lavori sono più che mai incerti. Per non perdere i 900mila euro di contributi il Comune deve cofinanziare l’opera, ma per farlo deve risolvere prima il rebus del predissesto.

A seguire l’intervento di Coluccini in diretta da casa anche le forze di opposizione dell’ex giunta Mungai. “Il sindaco ha sparato numeri a casaccio sul bilancio. Un infinito scaricabarile sulla precedente amministrazione, ormai un disco rotto” – commentano in un duro comunicato i consiglieri di minoranza.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.