Raggirava le anziane e le derubava: badante italiana finisce ai domiciliari

VIAREGGIO - Aveva prosciugato il conto corrente postale della figlia dell'anziana che accudiva, sottraendole ben 9mila euro di risparmi. Ad un'altra malcapitata malata aveva invece venduto l'oro trovato in casa, incassando i contanti.

-

Era il crudele vizio di una badante, una donna italiana di 43 anni residente a Massarosa, scoperta dai familiari e denunciata alle forze dell’ordine, che sono riuscite ad incastrarla e arrestarla.

Il conto alle poste centrali di Viareggio era ormai azzerato. Ad accorgersene e rivolgersi al Commissariato di Polizia giovedì mattina è stato il fratello della vittima, insospettito dalle continue somme che la sorella, affetta da disturbi psichiatrici e e invalida al 100%, consegnava alla donna, con cui aveva legato quando faceva da badante all’anziana madre ormai venuta a mancare. Sapendo che nel pomeriggio si sarebbero recate alla posta per l’ennesimo prelievo è scattato il blitz. Con l’aiuto della direzione degli uffici postali, i poliziotti hanno atteso l’arrivo delle due donne. E’ stata la vittima a ritirare altri mille euro alla cassa per poi uscire e consegnare tutto alla fidata badante.

Colta in flagrante, la donna è stata arrestata per circonvenzione di incapace e appropriazione indebita. In pochi giorni aveva ritirato 9mila euro. Ma le indagini del Commissariato hanno portato a galla un’altra vittima. Dalla ricevuta di un compro oro di Viareggio trovata in possesso della donna, è stato accertato che aveva scambiato oggetti in oro di proprietà di un’anziana signora che accudiva. In questo caso è scattata la denuncia per furto in abitazione e i monili riconsegnati alla vittima, ignara di quanto accaduto.

La badante adesso si trova agli arresti domiciliari.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.