Il TAR respinge l’istanza cautelare contro Sistema Ambiente

LUCCA - Il Tar dà ragione a Sistema Ambiente: il nuovo sistema di raccolta differenziata del centro storico, denominato Garby, può entrare in funzione.

-

L’avvio ufficiale subirà un ritardo di alcune settimane, permettendo così all’azienda che si è aggiudicata la gara indetta da Sistema Ambiente di completare la produzione delle isole ecologiche fuori terra, che andranno a sostituire la raccolta dei sacchetti filo-strada. Il tribunale amministrativo della Toscana ha infatti respinto l’istanza cautelare presentata dalla seconda classificata, EMZ, confermando così la legittimità delle scelte operate da Sistema Ambiente, che ha individuato in Id&a Brescia l’azienda a cui affidare la realizzazione delle isole ecologiche fuori terra informatizzate.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.