“Rifiuti Zero”, un coordinamento fra amministratori e comunità

CAPANNORI - Costituire un coordinamento informale fra amministratori e rappresentanti delle comunità che favorisca buone pratiche ambientali e inizi una “rivoluzione ecologica” nel segno dei “Rifiuti Zero”.

-

È questa la proposta emersa stamani (sabato) nel teatro Artè di Capannori in occasione della giornata più importante dell’evento promosso dal Centro di Ricerca Rifiuti Zero, dal Comune di Capannori e da Zero Waste Italy dal titolo “L’Italia delle trecento comunità Rifiuti Zero” ideato per   celebrare il superamento di quota 300 dei Comuni italiani che hanno approvato la delibera “Rifiuti Zero”.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.