All’antivigilia di Natale torna il classico Presepe Vivente di Barga

BARGA - Il Presepe Vivente è divenuto ormai una tradizione del Natale in molti paesi della Valle del Serchio, ma il capostipite è senza dubbio quello che ogni 23 dicembre, l’antivigilia di Natale, si svolge a Barga.

-

Tra l’altro quest’anno si  spegneranno ben 39 candeline di questa bellissima manifestazione. La manifestazione si è conquistata  con la sua lunga storia di successo un posto speciale nella preferenza di tanti visitatori che non mancano ogni anno di prendere parte ad un evento reso suggestivo anche dalla cornice medievale del borgo di Barga Vecchia. Tra le novità di questa edizione l’uscita di scena della sacra famiglia storica, quella che per 38 anni ha caratterizzato questa manifestazione. Vanno insomma “in pensione” , Giancarlo e Sara Cella.  Al loro posto ci saranno un San Giuseppe ed una Madonna inediti che però per il momento l’organizzazione non ha voluto svelare. Si sa invece chi sarà il piccolo Gesù Bambino, impersonato quest’anno dall’altrettanto piccola Adele Toschi. Tanti i giovani ed i gruppi che prendono parte alla rappresentazione con i figuranti che saranno ancora una volta circa 200. Il percorso sarà abbastanza simile a quello dello scorso anno pur se con qualche variazione;  e naturalmente il punto di arrivo sarà il Duomo con la sua magica cornice. Appuntamento dunque al 23 dicembre con inizio alle 20.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.