Condanna confermata per il killer della passeggiata

FIRENZE - Respingendo il ricorso dei suoi avvocati la suprema corte di Cassazione ha condannato Abdel Kader Fakhar, l'uomo di origini marocchine che nel 2016 uccise un connazionale a coltellate in passeggiata a Viareggio, a 14 anni e 10 mesi di prigione.

-

Il 31enne è stato condannato in via definitiva anche all’interdizione dai pubblici uffici e al risarcimento del danno patito dalle costituite parti civili. Non riconosciuta invece l’aggravante della premeditazione. La cassazione ha quindi confermato la sentenza emessa dal gup del tribunale di Lucca Giuseppe Pezzuti, dopo il rito abbreviato. L’omicio avvenne il 10 marzo 2016, quando Abdelkader Fakhar, incontratosi in Viareggio con Ayoub El Fadili, dopo una breve discussione per un incidente stradale, lo colpìcon tre coltellate provocandone la morte.
La polizia trovo’ e arresto’ il killer a Camaiore a casa della compagna.

 

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.