Criminalità in calo ma aumentano le frodi informatiche

LUCCA - Secondo i dati diffusi dalla prefettura di Lucca le lotta alla criminalità sta dando buoni frutti, con gli indicatori di furti, rapine ed estorsioni in calo rispetto al 2018. Aumentano invece le frodi informatiche.

-

Criminalità in sensibile calo nella provincia di Lucca nel 2019 secondo i dati diffusi dalla Prefettura. I delitti in totale diminuiscono del 17,86%,  i furti del 25,98%, le rapine del 28,33% e le estorsioni del 53,62%. Anche i furti in abitazione registrano un decremento del 33% circa.

Una buona base su cui impostare l’attività per il prossimo anno, ha commentato il neo prefetto Francesco Esposito – insediatosi il mese scorso – senza però abbassare la guardia. La prefettura infatti, di concerto con i vertici delle forze dell’ordine, ha programmato per le festività natalizie dei servizi mirati a assicurare la sicurezza sul territorio provinciale.  Ma se la criminalità tradizionale sta subendo una frenata, anche grazie ai servizi di prevenzione, non altrettanto si può dire per il cosiddetto crimine 2.0 consistente per la massima parte da frodi informatiche e che ha subìto un aumento di oltre il 10% dallo scorso anno.

 

 

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.