Due minori sorpresi con arnesi da scasso, affidati ai servizi sociali

LUCCA - Al 113 è arrivata la segnalazione di un residente di San Concordio che ha segnalato la presenza di 1 bambino sui 13 anni che, dopo aver citofonato a casa sua con la scusa di cercare un’amica, ha continuato a citofonare ad altre abitazioni nelle vicinanze per poi unirsi ad un altro coetaneo.

-

La volante della Polizia, giunta sul posto ha individuato i due ragazzini, fratelli, i quali avevano uno zaino ciascuno. Dato che non fornivano nessuna indicazione utile a rintracciare i genitori, gli agenti hanno dato un’occhiata agli zainetti dentro i quali hanno rinvenuto attrezzi da scasso, in particolare grossi cacciaviti e un cerchio di plastica dura che viene utilizzato per forzare le serrature delle porte blindate.
I due ragazzini, grazie ai servizi sociali, sono stati affidati ad una comunità per minori, e gli oggetti atti allo scasso sono stati sequestrati. Sono in corso accertamenti per rintracciare i genitori e per valutare i reati a loro carico.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.