Gesam Le Mura troppo incerottato lotta ma cade (79-74) a Vigarano

BASKET A1 DONNE - Nella 12esima giornata di andata del massimo campionato del basket femminile italiano il Gesam Le Mura è stato sconfitto ( 79-74 ) sul parquet della Pallacanestro Vigarano. La squadra di coach Iurlaro ha pagato a caro prezzo le assenze di Pastrello, Vitari e Madera e un roster ridotto all'osso.

-

Vigarano-Lucca è l’atto conclusivo del 2019. Al PalaVigarano Batabe Zempare e Valentina Bonasia sono le ex di serata assieme alla Miccoli in casa ferrarese. Le Mura, che finora ha sempre vinto in trasferta, vuol difendere il quarto posto alle spalle delle tre grandi: Schio, Ragusa e Venezia. Lucca ha però le ragazze contate. Buon avvio della compagine biancorossa che ribatte colpo su colpo alle emiliane ed anzi prova anche ad allungare grazie ad una ispiratissima Ashley Ravelli e ad una Jakubcova presto in doppia cifra. Vigarano però non ci sta, motivato anche da qualche critica piovuta addosso alle biancorossonere di coach Castaldi. Chiaro che il pericolo e il limite per Lucca è legato ai falli e ai pochi ricambi di cui Iurlaro dispone. Si viaggia sul filo dell’equilibrio e questo per quanto suddetto non è proprio confortante per la Gesam. Il primo quarto si chiude sul 23-25. Improvviso blackout del Le Mura che di fatto nei primi 5′ del secondo tempino non segna mai. Vigarano ne approfitta e balza davanti. Tra le emiliane in grande spolvero la ex-Miccoli. Partita difficile come volevasi dimostrare. Si va a canestro col contagocce e Lucca adesso fa molta fatica. Il match però è apertissimo. All’intervallo lungo il tabellone vede le padrone di casa avanti 37-35. Nella seconda parte della partita Lucca pare svuotata e cede lentamente ad un Vigarano più tonico e determinato. Il vantaggio delle ferraresi oscilla intorno ai 10-12 punti e per Lucca non è facile tornare sotto. Al 30esimo 62-53 per le padrone di casa. Ora è Zempare che suona la carica e Le Mura prova a ricucire lo strappo. La squadra di Iurlaro si riporta a -7. E poi a -4 (66-62) quando mancano quattro minuti alla fine. Partita riaperta? Macchè. Vigarano riallunga di quel tanto che basta per imporsi 79-74 ed incamerare due punti preziosi. Lucca generosa ma non basta. La coperta è corta, troppo corta e all’orizzonte la sola Madera dovrebbe rientrare. Ora tocca anche alla società rimpolpare in qualche modo un roster ridotto all’osso. E domenica prossima arriva Palermo.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.