Gesam Lucca stende la Virtus Bologna

BASKET - Il turno prenatalizio permette al Basket Le Mura di proseguire nella sua stagione ad alta quota superando la Virtus Bologna. 78-70 il risultato finale.

-

Lucca si impone in una partita non spettacolare a livello tecnico ma apprezzabile dal punto di vista agonistico. Nemmeno la sfortuna, presentatasi negli scorsi giorni mettendo fuori causa Vitari, sempre in attesa dei risultati di una risonanza magnetica per un problema al
ginocchio, debilitando sotto forma di un virus Jakubcova e Chucky Jeffery con Madera vittima di un’infiammazione al tendine, ha arrestato la voglia di vincere della Gesam.
Jakubcova, Zempare, Jeffery, Ravelli e Bonasia è il quintetto consueto proposto in avvio da Iurlaro: Virtus che replica con Begic, Harrison, Cabrini, Salvadores e D’Alie. A partire meglio sono le padrone di casa che si portano sul 6-0 sfruttando le momentanee difficoltà a trovare la via del canestro delle bolognesi, sorrette per tutta la frazione inaugurale dalle lunghe Harrison e Begic.
Lucca, di contro, divide i suoi punti attingendo anche dalle subentrate, come Madera e Smorto. La tripla della numero 28 in maglia biancorossa chiude i primi 10’ sul 21-14. Anche nel secondo quarto Le Mura scatta meglio dai blocchi con i canestri di Jakubcova e Bonasia per il momentaneo 25-14 che induce Liberalotto a chiamare il time-out per bloccare il tentativo di fuga locale. La tripla
di Tava, lo spunto di Tassinari e il solito contributo fornito dalla Harrison permettono alle V nere di riportarsi sul -4 prima che due triple di capitan Ravelli riportano il vantaggio locale attorno alla doppia cifra. La formazione di Liberalotto, desiderosa di dare continuità al successo dello scorso turno, resta incollata nel punteggio grazie alla solita Harrison. All’intervallo lungo il tabellone del
PalaTagliate recita 45-40 in favore della Gesam nonostante il computo dei rimbalzi sia favorevole alle emiliane.
Le ospiti riducono ulteriormente lo svantaggio sino al 47-46 di inizio terzo quarto quando Begic, 13 punti e 11 rimbalzi per lei, sbaglia il libero che avrebbe dato la parità. È il momento nel quale intercorre il minimo scarto tra Lucca e Bologna. Madera e Zempare prendono le misure le  misure alle pari ruolo facendosi sentire anche nel pitturato avversario come il numero 21 biancorosso che manda a bersaglio una tripla di grande importanza. Un’ulteriore tegola sulle locali, prive di Vitari fuori causa per un problema al menisco, si abbatte quando la stessa Sara Madera, molto positiva fino a quel momento, riporta una serie distorsione alla caviglia. Per il centro della nazionale gara terminata con accertamenti medici da svolgere nelle prossime ore. A fronte di queste difficoltà, con Jakubcova caricata di falli, coach Iurlaro decide di abbassare il quintetto puntando sull’energia di Smorto. Con una notevole forza mentale Lucca rimane avanti nel
punteggio.
Gli ultimi dieci minuti di partita vedono la premiata ditta Zempare-Jeffery, rispettivamente autrici di 15 e 21 punti, trascinare le compagne costrette, dopo un paio di minuti, a perdere anche Smorto colpita un’involontaria sbracciata di Begic ai danni della classe 1999 che riporta un taglio sulla fronte. Lucca, come detto, sa essere più forte anche della malasorte che la sta affliggendo da un mese a questa parte tenendo a freno il veemente finale della Virtus Bologna. I canestri di Bonasia e Jakubcova, con il centro slovacco abile in una pregevole difesa su Harrison, fanno scorrere i titoli di coda sulla gara.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.