Il primo presepe vivente del 2019 a Pieve di Monti di Villa

BAGNI DI LUCCA - Dopo il rinvio a causa del maltempo si è svolto a Pieve di Monti di Villa nel comune di Bagni di Lucca il tradizionale presepe vivente che di solito apre la serie delle sacre rappresentazioni nella Valle del Serchio.

-

 

L’evento è stato curato dalle tre comunità parrocchiali che ogni anno a rotazione organizzano l’evento in questo ordine; Granaiola, Monti di Villa e quest’anno appunto Pieve di Monti di Villa. L’antico borgo ha fatto da cornice alla bella manifestazione che sa unire con particolare gusto le bontà del territorio, unite alla rievocazione di antichi mestieri svolti direttamente da coloro che ancor oggi custodiscono i segreti e la manualità di un tempo. Da aggiungere la valorizzazione del paese dal punto di vista storico-paesaggistico senza mai tralasciare l’aspetto religioso che rimane il motivo principale. Molti coloro che hanno deciso di trascorrere qualche ora nell’antico borgo grazie all’ottimo servizio-navetta risparmiati dalla pioggia che ha condizionato altre manifestazioni della zona. Il paese è stato animato anche dalle note della Zampogna e di altri musici e cantanti. A conclusione dalla parte bassa del paese si è mossa la Sacra Famiglia che ha fatto visita a tutti gli artigiani e figuranti per poi raggiungere la capanna collocata nella parte più alta del borgo dove Maria e Giuseppe secondo la tradizione cristiana hanno trovato riparo. E’ così è nato il Messia, in questo caso il piccolissimo Leonardo. Gli organizzatori hanno tracciato un bilancio più che lusinghiero della manifestazione e danno idealmente appuntamento al 2020 quando toccherà alla frazione di Granaiola.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.