La Lucchese cala il poker (1-0) a Bra; decide un eurogol del solito Cruciani

CALCIO D - Lucchese impegnata sul campo del Bra. In Piemonte i rossoneri ottengono con pieno merito la quarta vittoria consecutiva e il decimo risultato utile. Decide una bellissima rete di Cruciani. Debutto del neoacquisto Iadaresta. Tre punti che fanno salire la Pantera solitaria al terzo posto alle spalle della capolista Sanremese e del Prato.

-

 

A Bra, Provincia Granda di Cuneo, fa freddo che quasi minaccia neve. La Lucchese va a caccia del poker, della quarta vittoria consecutiva che renderebbe concreta la possibilità di lottare per il titolo di campione d’inverno. Monaco squalificato, in panchina il suo vice Toni Carruezzo, conferma il 4-3-3. Le novità sono Lucarelli e Fazzi. Rientra Meucci. In panchina il neoacquisto Iadaresta mentre Falomi è rimasto a casa. Occhio ai giallorossi locali che dopo un avvio disastroso si sono ripresi. Avvio di gara prudente. Poi la Lucchese sale in cattedra. La prima occasione è per Fazzi che però non la sfrutta al meglio. Qualche minuto più tardi (23′): “numero” di alta scuola di Vignali in area braidese, grande parata di Bonofiglio che respinge la potente conclusione del fantasista di Massa. E’ sempre la Lucchese a fare la partita coi piemontesi ad agire di rimessa. Pericoloso il Bra (36′): cross di Petracca dal vertice sinistro dell’area, la sfiora Casolla di testa e Brancato a due passi dalla porta di Coletta non arriva sul pallone per una questione di centimetri. Quasi allo scadere del primo tempo (42′) la sblocca ancora lui Cruciani, detto Michel, col solito eurogol, marchio di fabbrica della Ditta. Destro potente da fuori area su assist di Lucarelli e pallone sotto la traversa. Nulla da fare per Bonofiglio. E’ la quinta rete stagionale per il fortissimo regista romano della Lucchese. Si va al riposo con la Pantera meritatamente in vantaggio. In avvio di ripresa subito un giallo per Papini. Ora il Bra spinge alla ricerca del pareggio e la Lucchese arretra un pò troppo. Al quarto d’ora tiro ravvicinato di Papini che Bonofiglio blocca e tiene in due tempi. Bra minaccioso: Casolla innesca Tuzza, palla a centro area per El Hamdaoui che viene anticipato all’ultimo secondo; in area rossonera si accendono mischie pericolose. Il Bra reclama anche un rigore. Carruezzo getta nella mischia il neo acquisto Iadaresta. Nel finale Matteo Nolè sfiora il raddoppio su assist di Nannelli. 4′ di recupero ma la Lucchese controlla con autorità e vince con pieno merito la quarta gara consecutiva issandosi al terzo posto solitario della classifica. La volata d’inverno è più che mai lanciata. E domenica arriva il Vado.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.