Menesini lancia l’idea: una tramvia tra Lucca e la Piana

LUCCA - Realizzare a Lucca una tramvia, come quella entrata in funzione a Firenze. Quella che sembra già essere più di un'idea l'ha lanciata il presidente della provincia di Lucca e sindaco di Capannori Luca Menesini, ospite venerdì sera della trasmissione "Dido" a NoiTv.

- 1

Entrando nel merito del miglioramento della mobilità sul nostro territorio, Menesini ha fatto capire che non si può prescindere da una svolta epocale sull’efficienza del trasporto pubblico. E l’ipotesi più suggestiva messa sul piatto è appunto quella della tramvia.

“Avrei in mente di fare uno studio, di iniziare a ragionarne – ha detto Menesini – anche perchè a Firenze funziona e funziona anche in diverse città francesi che hanno la stessa dimensione di Lucca”.

Menesini non si è sbilanciato sui particolari ma l’ipotesi sarebbe quella di realizzare una tramvia che colleghi la Piana a Lucca, passando per una direttrice che potrebbe essere la via Romana e poi girare ad anello intorno alle mura.

Altra ipotesi per migliorare la viabilità, questa immediatamente più realizzabile, è quella di isituire una sorta di metropolitana di superficie tra Altopascio e Lucca sfruttando il raddoppio della ferrovia, quando sarà completato. Si tratterebbe in sostanza di un treno che attraversa di continuo la Piana, servito da parcheggi scambiatori alle stazioni.

Per concretizzare queste idee però bisogna programmare, ha detto Menesini, trovare i fondi e mettersi a lavorare per tempo.

Infine, il presidente della Provincia ha annunciato che chiederà un finanziamento per realizzare una pista ciclabile sul tracciato della vecchia ferrovia Lucca-Pontedera.

 

 

 

 

Commenti

1

  1. Paolo Rabassini


    L.’ultima proposta è la più realizzabile, fra l’altro è stata sollecitata e proposta da più parti compresi altri comuni interessati: Vicopisano e Pontedera in primis. Oltre ai finanziamenti dovrà prima essere stipulato un accordo fra tutti i comuni interessati. Questa sarebbe una scelta eclatante, non solo dal punto di vista naturalistico, ma anche da quello storico. Non dimentichiamo che essa passerebbe anche dal Lago della Gherardesca, zona stupenda e che, a suo tempo, ospitò un campo di prigionia, diventato poi campo di concentramento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.