Affido condiviso anche per il cane: il caso a Viareggio

VIAREGGIO - Affido condiviso anche per il cane: lo ha deciso il Tribunale di Lucca che, in una sentenza, ha stabilito il diritto per due ex conviventi di Viareggio di spartire il tempo da condividere con il loro Caronte, un bracco di 9 anni.

-

Si tratta del primo caso in Toscana e ce ne sono pochissimi altri a livello nazionale. Era stata la donna a volere il cane per aiutare il compagno ad uscire da un tunnel depressivo. Il rapporto tra i due era diventato insostenibile, e al momento della separazione non riuscivano a mettersi d’accordo sulla sistemazione dell’animale domestico. La donna rivendicava il diritto di tenerlo solo con sé. Alla fine è stato il giudice a decidere.

Sono soddisfatta – commenta l’avvocato difensore del convivente Michela Bertolozzi – che il Tribunale di Lucca abbia dimostrato sensibilità davanti ad un vuoto normativo da colmare.  Applicando la normativa prevista a tutela dei figli minori ha adeguato la normativa allo spirito del nostro tempo”.

Ora l’uomo potrà portare a spasso il proprio cane tre ore per tre giorni a settimana. La donna ha dovuto pagare 4 mila euro di spese legali.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.