C’è già aria di Carnevale: prevendite a gonfie vele

VIAREGGIO - Prende rapidamente forma l'allestimento di piazza Mazzini per ospitare l'edizione 2020 del Carnevale di Viareggio. Il montaggio delle storiche tribune, partito subito dopo l'Epifania, è già in dirittura di arrivo e in città si respira, inevitabilmente, aria di Carnevale.

- 1

Guardando con impazienza al corso di apertura di sabato 1° febbraio. Non mancheranno le novità per la piazza centrale del circuito. Per la prima volta infatti non sarà montato il palco sul Belvedere delle Maschere, rimasto troppo spesso inutilizzato negli ultimi anni. Per questo la Fondazione ha deciso di allestire una nuova tribuna, più piccola, lato mare, per osservare la sfilata con vista sulle Apuane. Una novità assoluta.

Sarà ampliato ulteriormente invece il palco centrale sotto il pennone, per ospitare speaker, personalità e qualche esibizione. La regia dello spettacolo, specie in piazza Mazzini, sarà sempre più attenta a evitare sovrapposizioni tra le musiche dei carri e a garantire i rigorosi otto minuti di passaggio per ogni grande costruzione. Anche il pre-corso si annuncia frizzante: per la prima volta, sulle tribune (quelle storiche) ci sarà uno spettacolo di animazione, in attesa dello scoppio del cannone, con artisti di strada che coinvolgeranno il pubblico.

Mentre fervono i preparativi, arrivano ottime notizie dal box office. Le prevendite scontate, chiuse con la Befana, hanno portato in dote ben 20.329 cumulativi venduti. Un bottino di partenza circa 650mila euro. Numeri di poco superiori allo scorso anno. Gli abbonamenti sono ancora in vendita, ma a prezzo pieno (ovvero 40 euro l’intero e 35 il ridotto). Si andrà avanti fino alla vigilia del secondo corso. La speranza per la Fondazione è di sfondare quota un milione di euro con i cumulativi. Lo scorso anno, edizione da record, ci si fermò a soli (si fa per dire) 950mila.

Commenti

1

  1. Mariateresa Ciafro


    Viva Viareggio e il Carnevale! Viva la musica e viva l’ attenzione a non sovrapporre le musiche dei carri e il pubblico sarebbe d’accordo se anche le musiche delle bande non fossero sovrapposte da quelle dell’altoparlante. Grazie per l’,ascolto , un saluto da una umile flautista 🙂💋

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.