Fermato per spaccio, aggredisce la pattuglia dei carabinieri

LUCCA - Fermato per un controllo, un cittadino marocchino di 26 anni ha reagito all'arresto mordendo una mano ad un carabiniere e ferendo l'altro. In suo possesso aveva 110 grammi di cocaina e 1000 euro in contanti

-

Nella notte i Carabinieri della Sezione Radiomobile di Lucca hanno tratto in arresto un cittadino marocchino di anni 26, responsabile dei reati di detenzione di stupefacenti, violenza e lesioni a pubblico ufficiale, danneggiamento. Lo straniero, individuato nel corso di un controllo antidroga lungo la via Filettole di Lucca, località particolarmente frequentata da soggetti dediti allo spaccio e al consumo di stupefacenti, ha da subito tentato di aggredire i militari nel tentativo di guadagnare la fuga, venendo poi raggiunto e immobilizzato al termine di una colluttazione nella quale i 2 carabinieri riportavano entrambi ferite alle mani da morso e da schiacciamento, giudicate guaribili in 13 giorni 13. Nel corso della perquisizione il marocchino veniva trovato in possesso di 110 grammi di cocaina, tutto ripartito in dosi, materiale vario atto al confezionamento e allo spaccio, e la somma contante di € 1000. Nel corso della sua conduzione in caserma, il marocchino danneggiava a calci nel tentativo di rompere il vetro il montante dello sportello posteriore dell’auto di servizio.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.