Francesco Guccini e la sua Pàvana; ballata per un paese al tramonto

CASTELNUOVO GARFAGNANA - Un lungo, un lunghissimo e scrosciante applauso ha accolto Francesco Guccini sul palco del teatro Alfieri di Castelnuovo giovedì 30 gennaio in occasione della rassegna letteraria La Bella Estate in inverno.

- 10

 

E’ stato il sindaco Andrea Tagliasacchi a salire sul palco per ringraziare i presenti ma anche coloro che per motivi di capienza non hanno potuto partecipare all’incontro: 30′ prima dell’inizio dell’incontro il teatro era già sold out. Stracolmo. Poi è stata la volta di Alba Donati, ideatrice degli incontri letterari, che ha ricevuto la solidarietà di tutti i presenti per l’incendio che ha semidistrutto oltre 500 libri nella biblioteca nel paese di Lucignana, paese Natale della poetessa. E poi è iniziato l’incontro condotto dal giornalista Fiorentino Giovanni Bogani. Francesco Guccini non canta più, ma la sua voce si leva di nuovo per noi, alta, forte, piena di poesia, per consegnarci un’opera letteraria che è testamento e testimone da raccogliere, in attesa di una nuova aurora del giorno. Tralummescuro è il titolo dell’ultimo libro del celebre cantautore della Locomotiva che ha dedicato alla sua Pavana, il piccolo centro montano nel pistoiese che ha dato le origini alla sua Famiglia dove lo stesso Guccini si rifugiò in tempo di guerra e che non ha mai smesso di frequentare e viverci. Guccini nel suo libro racconta quello che sta avvenendo nella montagna in generale, ma soprattutto nella sua Pavana. Nel libro tante parole dialettali: quanto è importante salvare il dialetto ? Il mondo va avanti e… la musica ?  Nel corso della piacevole serata tanti applausi e la dimostrazione di affetto e di stima nei confronti di uno degli artisti che più ha dato negli ultimi 40 anni alla musica, alla poesia e alla formazione culturale di tante generazioni.

Commenti

10


  1. bellissima serata in una cornice magnifica. Guccini si dimostra ancora un grande scrittore e soprattutto un grande Uomo.


  2. Sto leggendo Tralummescuro, è bellissimo. Rivedo la mia infanzia vissuta sull’Appennino modenese. È scritto veramente bene!

    • Roberto Andreotti


      Ho apprezzato Guccini come cantante e l’ho seguito come scrittore anche nell’ultima sua “perla” Tralummescuro. Direi che questo bel racconto e’ la trasposizione letteraria dei temi cari al Francesco cantastorie( meraviglioso l’ultimo CDeDVD “L’Ultima Thule”. Un sincero augurio di serenita’ nella sua Pavana.

    • Antioco Contini


      L’ultimo grande


  3. D’accordissimo è adorabile!!!


  4. Domani lo scriverò…..


    • Un grande letterato al servizio della cultura della gente di montagna..dolcissimo affabulatore testimone di etica moralità e solidarietà..stupendo incontro

      • Margherita nicoli


        Bello l’ultimo come pure tutti i precedenti. Nostalgia per il tempo volato tanto in fretta, un po’ di rammarico per le occasioni non del tutto afferrate. Canzoni che mi fanno compagnia mentre sbrigo le faccende domestiche mentre canto a squarciagola. Sono cresiuta a pane e guccini.


    • Prima o poi ci andrò a Pavana. E spero di incontrare il grande Maestro.


  5. Grande Francesco!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.