Il segno dell’arte di Antonio Possenti a Palazzo del Pegaso

FIRENZE - L’opera di Antonio Possenti torna in Consiglio regionale, grazie al ritrovamento - presso lo studio del maestro - di una serie di tavole inedite: trentadue tecniche miste su carta, risalenti alla fine degli anni ’60, per una serie di variazioni sul tema dell’Annunciazione.

-

 

Una selezione delle più significative è stata inaugurata, sabato 11 gennaio, proprio nel giorno di nascita dellartista, presso lo spazio espositivo Carlo Azeglio Ciampi, a palazzo del Pegaso. Il taglio del nastro ha offerto loccasione di ripercorrere le diverse stagioni della produzione di Possenti: da un inedito autoritratto del 1952, per proseguire con alcuni dipinti degli anni 50 e 60, fino allopera vincitrice del Premio nazionale del Fiorino del 1975, per chiudere con una serie di opere degli ultimi tre decenni. La mostra potrà essere visitata nei seguenti orari: da lunedì a venerdì, dalle 10 alle 13 e dalle 15 alle 19; sabato dalle 10 alle 13. Lunedì 27 gennaio finissage, con la presentazione del volume “Possenti 1953. Un taccuino inedito”, di Anita Paolicchi e Biancalucia  Maglione.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.