Inizia il girone di ritorno; la Lucchese cerca punti nella tana del Chieri

CALCIO D - Prima partita del 2020 e del girone di ritorno. Lucchese impegnata domenica (ore 14,30) nella trasferta di Chieri. Monaco rientra in panchina e dovrebbe riproporre il 4-3-3 con qualche dubbio sulle fasce in attacco. All'andata finì 2 a 2.

-

 

Dov’eravamo rimasti ? Alla fine di un girone di andata che ha visto la Lucchese chiudere al secondo posto ad una sola lunghezza dalla capolista Prato. Pochi giorni di riposo per la truppa rossonera che già prima di Capodanno è scesa in campo nella sgambata contro lo Scandicci. Due settimane che hanno permesso di inserire anche gli ultimi arrivati, soprattutto il  centravanti Iadaresta dal quale si aspettano gol pesanti, quelli per continuare a lottare per un posto al sole. Lavoro alacre per mister Monaco che a Chieri rientrerà in panchina avendo scontato le due giornate di squalifica. Già la trasferta di Chieri che incombe e che si profila senza dubbio ardua. Ma la Lucchese versione esterna offre ampie garanzie. Capitolo-formazione che vive su qualche dubbio e su un modulo che invece dovrebbe tornare al 4-3-3. Allo stadio De Paoli Lucchese pertanto che dovrebbe scendere in campo col seguente schieramento: Coletta tra i pali; Bartolomei, Papini, Benassi e Nolè in difesa; Meucci, Cruciani e Fazzi in mediana; Remorini (Vignali), Iadaresta e Panati (Nannelli) in attacco. Due parentesi in attacco con Remorini e Panati favoriti. Il pallone racconta che all’andata (era il 1 settembre) e spadroneggiava ancora l’estate, la partita si giocò al Necchi-Balloni di Forte dei Marmi e si concluse sul risultato di 2 a 2. Due volte in vantaggio e due volte la Lucchese si fece raggiungere. Per i rossoneri andarono a segno Meucci e Remorini. Era ancora una Lucchese ai primi vagìti e tutta da assemblare. A distanza di quattro mesi la Pantera è cresciuta (e non poco) e adesso può lanciare idealmente il suo guanto di sfida al campionato.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.