L’Officina del Premio: nasce la scuola di scrittura di Viareggio

VIAREGGIO - La città avrà una sua alta scuola di scrittura creativa. Si chiama "L'Officina del Premio" e, come suggerisce il nome scelto, si riallaccia alla grande tradizione letteraria viareggina, a partire del prestigioso e ultranovantennale Premio Rèpaci.

-

Il progetto, nato su iniziativa dell’imprenditrice Maria Cristina Marcucci, patrocinato dal Comune di Viareggio e subito sposato dalla Presidente del Rèpaci Simona Costa, è stato presentato nella sala dell’hotel Palace alla presenza del direttore Giordano Bruno Guerri, del neopresidente dell’Officina Adolfo Lippi e di alcuni scrittori che faranno parte del corpo docenti: il viareggino Giampaolo Simi e il massese Marco Rovelli. Tra gli altri insegnanti Giuseppe Lupo, Chiara Valerio e Divier Nelli.

Si parte dalla narrativa, grazie anche alla collaborazione con il Noir in Festival, nato proprio a Viareggio nel 1991 e poi emigrato a Courmayer e in Lombardia.

Nel 2020 sono previste due sessioni di insegnamento, in primavera e in autunno. Il primo ciclo di lezioni, che si svolgeranno all’hotel Palace, inizierà il 20 marzo, con il primo di quattro weekend di studio, per un totale di 9 lezioni e 18 ore di insegnamento.

 

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.