Lotta all’insetto-killer delle palme: “Mai abbassare la guardia”

VIAREGGIO - Sconfitto no, ma domato sì. Il punteruolo rosso, il temutissimo insetto-killer delle palme, dopo anni di emergenza è finalmente sotto controllo. E' quanto emerso dal convegno organizzato al Principe di Piemonte da Sea Ambiente, che da quattro anni si occupa della manutezione delle palme pubbliche viareggine.

-

Oggi sono rimaste circa 450 piante, ma ben 200 sono state rimosse negli ultimi 15 anni. Tutte uccise dal punteruolo, che ha colpito soprattutto la specie “canariense”. Più resistenti agli attacchi invece le Washingtonia e la Chamaerops Humilis. La svolta – come spiegato dai tecnici di Bioplanet – è arrivata grazie all’utilizzo di strumenti biologici al posto degli insetticidi che non avevano dato in passato i risultati in passato.

Negli ultimi 4 anni sono state rimosse e cippate (triturate finemente in loco per distruggere il parassita) solo dieci piante che erano già infestate da tempo. Ma non si può certo abbassare la guardia.

 

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.