Meno profitto e più umanità, la Caritas lancia l’Economia civile

LUCCA - Un'economia inclusiva, ambientalmente sostenibile e che non metta al centro solo il profitto. E' questa l'economia civile, che negli ultimi anni è stata presa a riferimento da diverse iniziative promosse sul nostro territorio.

-

E proprio per favorire ancora di più questa tendenza, la Caitas, insieme a Legambiente e a diversi partner istituzionali ed associativi, ha istituito il Tavolo sul’Economia Civile, presentato presso la Curia, alla presenza tra gli altri dell’arcivescovo Giulietti, che ha spiegato in maniera molto semplice il motivo per cui bisogna cercare di spingere su un’economia alternativa.

L’economia civile prevde di considerare al proprio interno anche concetti come reciprocità, gratuità e fraternità, per riportare al centro l’uomo e l’ambiente superando la supremazia assoluta del profitto.

La finalità del tavolo è quello di approfondire le esperienze locali di economia civile, per individuare i percorsi che possano facilitare la promozione e l’accompagnamento di questo nuovo modo di intendere lo sviluppo del territorio.

 

 

 

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.