Operaio morto, la Fiom: “Lavorava da solo in un ambiente non sicuro”

LUCCA - Sul tragico incidente sul lavoro verificatosi ad Altopascio è intervenuta la Fiom Cgil. Il segretario lucchese, Mauro Rossi ha detto che c'è un dato che salta agli occhi: Viviani al momento dell'incidente "stava lavorando da solo ed oltretutto in un ambiente non sicuro".

-

Marco Viviani, l’operaio morto sul lavoro ad Altopascio lavorava da più di 10 anni per la ditta di recupero di materiali ferrosi Rm di Porcari, che è rimasta chiusa per lutto. I vertici dell’azienda, che si stringono attorno alla famiglia, sono sconvolti per quanto accaduto: Viviani era uno dei loro dipendenti più esperti.

Il sindaco di Altopascio Sara D’Ambrosio ha espresso il cordoglio dell’amministrazione comunale.

 

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.