Piantagione di cannabis nell’orto di casa: nei guai un giovane camaiorese

CAMAIORE - Una piccola ma produttiva piantagione di cannabis allestita dietro casa. E' quella scovata dalla Guardia di Finanza di Viareggio in una abitazione di Camaiore, messa su da un ragazzo camaiorese di 30 anni nel piccolo orto casalingo. 

-

Aveva pensato a tutto, grazie anche alla consulenza di amici studiosi di botanica. Le fiamme gialle si sono travate di fronte a una serra da interni, raggiungibile attraverso delle aperture nei muri di casa. Sistemi di ventilazione e irrigazione, fertilizzanti e lampade alogene termiche per garantire la massima resa di sostanze stupefacenti. Non mancava niente.

Le fiamme gialle hanno sequestrato sette piante di cannabis alte fino a un metro e mezzo e quasi un chilo di marijuana pronta per il confezionamento e la vendita. Posta sotto sequestro anche tutta l’attrezzatura. La droga sequestrata e le piante di cannabis avrebbero potuto fruttare fino a 50mila euro.

L’operazione della Finanza scaturisce da pedinamenti e appostamenti notturni e diurni nelle principali piazze di spaccio della Versilia, frequentate soprattutto dai più giovani, che hanno  consentito di registrare un anomalo flusso di autovetture nei pressi dell’abitazione di Camaiore e che hanno condotto alla perquisizione domiciliare.
Il pusher coltivatore è stato denunciato alla Procura della Repubblica di Lucca: rischia dai sei mesi ai quattro anni di carcere e una multa fino a 10mila euro.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.