Scontrino elettronico, imprese nel caos

VIAREGGIO - Lo scontrino elettronico ha fatto il suo debutto anche negli esercizi commerciali della Versilia. Ma non in tutti. Sono diverse le attività che stanno provvedendo a mettersi in regola o attendono che arrivi il nuovo registratore di cassa telematico

-

VIAREGGIO – Lo scontrino elettronico ha fatto il suo debutto anche negli esercizi commerciali della Versilia. Ma non in tutti. Sono diverse le attività che stanno provvedendo a mettersi in regola o attendono che arrivi il nuovo registratore di cassa telematico ordinato già da qualche mese. Il governo, infatti, per dare più tempo ai piccoli esercizi di prepararsi alla novità dello scontrino digitale, ha concesso una moratoria nelle sanzioni per sei mesi, come previsto dal decreto crescita. Novità che per i commercianti è diventata fonte di nervosismo e stress, soprattutto tra le piccole attività che si trovano ad affrontare nuove spese anche a lungo termine come, ad esempio il consumo eccessivo di carta.

Per non parlare delle incombenze quotidiane e della perdita di tempo nel caso di guasto o di assenza di connessione internet, per cui è necessario seguire uno specifico iter per la memorizzazione e trasmissione telematica dei dati all’agenzia delle entrate. Procedure – raccontano i commercianti – per niente immediate e che sottraggono tempo al lavoro. I piccoli negozi di Viareggio, insomma, la vivono davvero male. Sono arrabbiati per quella che ritengono l’ennesima complicanza burocratica .

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.