Tiziano Jannacci firma la nuova canzone del Carnevale di Viareggio

VIAREGGIO - Un brano storico da riscoprire e uno nuovo da aggiungere all'infinita libreria di canzoni del Carnevale di Viareggio. E' un percorso tra tradizione e innovazione quello intrapreso quest'anno dalla Fondazione per l'imminente edizione della manifestazione.

- 3

Sarà portata a nuova vita “Povereide”, composta nel 1920 da Umberto Giannesse e scritta a Emanuele Tofanelli con il contributo del grande Lelio Maffei, sarà celebrata – nell’anno del suo centenario – con un nuovo arrangiamento, fedele alla partitura originale, elaborato dal professor GianPaolo Mazzoli dell’Istituto Boccherini. Il brano verrà eseguito sabato 1° febbraio in occasione della cerimonia di inaugurazione del Carnevale. E, come accade ormai da alcuni anni, prima del corso, il pubblico potrà ascoltare la canzone vincitrice del Festival di Burlamacco (organizzato a fine gennaio dal movimento dei Carnevalari), che la Fondazione però – a differenza degli ultimi cinque anni – non definisce più come canzone ufficiale del Carnevale.

La novità assoluta sarà in realtà un brano inedito, commissionato dalla Fondazione, scritto da Tiziano Jannacci, cugino dell’indimenticato Enzo, e musicato dal compositore Salvatore Di Martino. Sarà questa la canzone leit-motive delle sfilate e verrà lanciata in anteprima in radio una settimana prima dell’inizio dei corsi mascherati.

E infine, sempre in tema musicale, a conclusione dei festeggiamenti, venerdì 28 febbraio, tornerà al Teatro Jenco – dopo il successo dello scorso anno – il Concerto di Carnevale. Sul palco l’orchestra del Boccherini eseguirà il famoso pot-pourri con brani degli anni Venti e Trenta e di oggi.

Commenti

3

  1. Tiziano Jannacci


    Onorato di averla creata Grazie


  2. Complimenti! Agli artisti e a tutte le persone che lavorano nella realizzazione di questo meraviglioso evento!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.