Viaggio nel mondo della disabilità. ‘L’estate più bella’ debutta anche in Versilia

Il film ambientato nelle spiagge di Forte dei Marmi è stato presentato in consiglio regionale alla presenza del presidente dell'aula Eugenio Giani

-

Siamo nel 1968. L’arrivo di un gruppo di giovani diversamente abili su una spiaggia di Forte dei Marmi porta scompiglio tra i vacanzieri del posto.

Da quel momento, quella straordinaria vacanza si ripete ogni estate, per volontà della Fondazione Maic che da 50 anni organizza i soggiorni estivi per diabili contribuendo a cambiare in quel territorio, la sensibilità su questo tema. E Quel territorio è appunto la riviera versiliese che fa da scenario a ‘L’’estate più bella’, il docufilm prodotto da Tv duemila e diretto da Gianni Vukaj, scritto in collaborazione con Beatrice Bernacchi. Una narrazione che rompe i pregiudizi nei confronti delle persone con disabilità attraverso il raconto di una esperienza originale che, dopo mezzo secolo, resta unica e che ha visto fare volontariato circa 8mila giovani, con 36 mila familiari e i loro figli disabili che ne sono stati ospiti. Il film, molto apprezzato in concorsi nazionali e internazionali, ha già vinto numerosi premi. Adesso è pronto per arrivare a firenze e nel mese di febbraio sarà proiettato, naturlamente, anche nelle sale di forte dei Marmi. Il docufilm è stato presentato nel consiglio regionale della Toscana alla presenza del presidente dell’aula Eugenio Giani.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.