Vola la differenziata in Versilia: salvati mille ettari di foreste

PIETRASANTA - Viaggia intorno al 79,3% la media di raccolta differenziata nel 2019 nei sette comuni serviti da Ersu. Un'impennata quasi del 5% rispetto all'anno precedente, dovuta soprattutto all'estensione del porta a porta a tutta Massarosa e ai primi, soddisfacenti risultati della raccolta a Camaiore, passata a Ersu il 30 settembre.

-

Un dato che va ben oltre la media toscana nel 56% e che a fine 2020 secondo il direttore Walter Bresciani Gatti supererà certamente l’80%.

Per Massarosa, dove la differenziata domiciliare è arrivata al 100% solo lo scorso marzo, al termine del primo anno si prevede un 83%.

Su Camaiore, dove il servizio è stato prorogato a Ersu fino a fine maggio, in attesa di un probabile affidamento in house attraverso Reti Ambiente, sono in arrivo tre centri di raccolta: nella zona di Incaba, al Magazzeno e ai Tori. Il primo entro un mese, il secondo prima dell’estate. L’ultimo nel 2021.

L’indifferenziato è calato di 1.300 tonnellate, attestandosi complessivamente sulle 12.285 tonnellate, destinate all’impianto di Pioppogatto. Le 47mila tonnellate di differenziato hanno invece permesso di risparmiare circa 8.800 tonnellate di CO2 equivalenti, quasi mille ettari di foreste.

 

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.