Chiusura Pam: l’amministrazione chiede rassicurazioni formali

VIAREGGIO "Chiediamo all’Azienda assicurazioni formali perché nessun licenziamento venga effettuato". Così interviene l'amministrazione Del Ghingaro all'indomani della notizia, anticipata dai sindacati al Tg Noi, dell'imminente chiusura della Pam di Largo Risorgimento, dal 1° di marzo. 

-

Una comunicazione arrivata come una doccia fredda ai lavoratori solo martedì, all’indomani dell’approvazione in Consiglio comunale di una convenzione tra il Comune e la Pam per la riqualifiazione dell’area a parcheggio di Largo Risorgimento e modifiche alla viabilità di accesso, con un investimento della stessa Pam di 1,3 milioni di euro.

“Investimenti importanti che sarebbero dovuti servire per il rilancio del punto vendita.” Se non ci saranno rassicurazioni formali sui 18 posti di lavoro e sulla permanenza del punto vendita, “questa Amministrazione adotterà ogni possibile provvedimento necessario e utile al ripristino della correttezza nei rapporti nell’interesse esclusivo dei lavoratori e della città.

Intanto le opposizioni vanno all’attacco del sindaco. Il capogruppo della Lega Massimiliano Baldini parla di “una figura da dilettanti dell’amministrazione Del Ghingaro. Siamo pronti ad incontrare i lavoratori che perdono il posto e a far convocare un nuovo Consiglio comunale.”

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.