Coronavirus, entrato in funzione il check-point all’ospedale San Luca

LUCCA - E' entrato in funzione anche all'ospedale di Lucca l'ingresso unico controllato. In sostanza, l'ingresso principale è stato dotato di transenne per accompagnare chi entra al check point.

-

Qui, ai visitatori viene fornito un gel per pulire le mani. Gli operatori chiedono inoltre l’eventuale presenza di tosse o raffreddore e nel caso venga ritenuto necessario viene rilevata la temperatura. Inoltre, sempre se necessario, viene  richiesto di indossare una mascherina come misure cautelativa nei confronti delle altre persone.

Come in tutti gli altri ospedali anche a Lucca è stata disposta una riduzione dell’orario di accesso e degli orari di visita nei reparti di degenza; e c’è la possibilità di autorizzare la presenza di un solo visitatore per paziente, incluse le assistenze 24 ore su 24 autorizzate dal coordinatore.

Nelle aree che erogano prestazioni assistenziali (come il Cup, ambulatori, radiologia, Day Hospital e Day Surgery) è consentita la presenza dei soli pazienti o, se necessario, di un solo accompagnatore.

La Asl chiede la comprensione della cittadinanza, visto che si tratta di provvedimenti assunti a tutela della salute collettiva e soprattutto per proteggere i pazienti più fragili.

E sempre l’azienda sanitaria ricorda che i cittadini che devono effettuare prestazioni ambulatoriali non urgenti possono rinunciare alla visita o all’esame senza il pagamento di alcuna penalità per la mancata disdetta.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.