Entra nella fase decisiva la vicenda relativa al progetto del gassificatore di KME

BARGA - Martedì 11 a Firenze si è svolta la riunione preliminare della conferenza dei servizi che di fatto ha dato il via a questo iter che è l’ultimo relativo al procedimento autorizzativo legato al progetto che KME ha presentato per l’approvazione e per il via libera della valutazione di impatto ambientale.

-

/https://youtu.be/bIyQWJETNYI

 

La riunione a quanto è trapelato, è stata solo interlocutoria ed al momento non si può parlare di vera e propria conferenza dei servizi perché sul tavolo ci sono ancora dei nodi da sciogliere relativi ad alcuni procedimenti ancora aperti e che richiedono ancora un po’ di tempo; tra questi il ricorso presentato al TAR da KME circa la ormai nota invariante urbanistica che secondo il comune di Barga eliminerebbe ogni possibilità di realizzare l’impianto laddove lo vorrebbe KME.

Dunque una conferenza ancora ai preliminari con una prossima riunione di aggiornamento fissata al 15 aprile. Va avanti invece nei tempi previsti l’inchiesta pubblica sul progetto di KME  avviatasi nelle settimane scorse . Il prossimo 21 febbraio, alle ore 18, presso l’auditorium di KME, si terrà la seconda audizione dell’inchiesta che coinvolge tutte le parti in causa, a favore e contro.

Nell’incontro l’azienda farà la presentazione del progetto mentre nelle due successive adunanze fissate per il 28 febbraio e 6 marzo alle ore 21 presso il Teatro dei Differenti a Barga, saranno invece protagonisti gli autori delle osservazioni, le parti contrarie insomma; ci sarà poi un’audizione finale verso la fine di marzo per la redazione del parere, non vincolante, ma importante, che esprimerà la commissione sul progetto.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.