Meucci favorito su Ligorio come vice-Benassi domenica contro il Ligorna

CALCIO D - Rossoneri privi del loro capitano nelle prossime tre gare contro Ligorna, Fossano e Prato. Un guaio per Monaco che ancora non può disporre del miglior Ligorio. Probabile l'ìmpiego di Meucci al fianco di Papini con l'inserimento di Lionetti in mediana. Domenica testa-coda con il Ligorna ma occhio alle insidie.

-

 

Uno striscione per Lido Marcucci, nel ricordo di un personaggio indimenticabile che ci ha lasciato pochi giorni fa dopo una vita dedicata alla Lucchese e che magari da lassù avrà anche apprezzato. Ma il Bacigalupo di Savona ormai è storia coi suoi tre punti pesanti, il ritrovato primo posto, ma anche anche le tre giornate di squalifica inflitte a Maikol Benassi che fa accendere la parola emergenza sull’assetto prossimo venturo del pacchetto arretrato da qui…al Prato. Il forte difensore centrale rossonero, che ha commesso una grossa ingenuitàe lo sa, salterà infatti nell’ordine la gara casalinga col Ligorna di domenica prossima  ma anche la trasferta di Fossano del 1 marzo e la supersfida di domenica 8 quando al Porta Elisa calerà il Prato in una confronto forse non decisivo ma di straordinaria importanza.

Bel problema per il buon Francesco Monaco che sfoglia la margherita e si rende conto che con Ligorio ancora non al top, il 26enne calciatore pugliese è fuori da quasi tre mesi, l’alternativa più plausibile rimane l’arretramento di Meucci al fianco di Papini. Se tutto ciò dovesse diventare realtà allora in mediana ritroverebbe una maglia da titolare Lionetti. Sul resto del fronte l’undici iniziale sarà molto vicino, se non fotocopia, di quello che ha sbancato il Bacigalupo. Occhio però al Ligorna in quello che è il più classico dei testa-coda. Ma questo girone A è piuttosto strano e nessuna partita può dirsi agevole nè tantomeno scontata neppure se le due squadre sono divise da 23 punti. Del resto la storia di questa stagione dimostra come la Lucchese abbia spesso sofferto proprio gli avversari sulla carta più abbordabili. Ma qui di abbordabile non c’è proprio un bel niente. E allora sotto con altri 90′ che si profilano duri e intensi.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.