Tumori: si accorciano i tempi di attesa per gli interventi

VIAREGGIO – Migliorano nella nostra Asl le liste di attesa per gli interventi chirurgici oncologici. I dati riferiti dalla Asl Toscana Nord Ovest mostrano un significativo miglioramento nel 2019 rispetto al 2018.

-

In sostanza, nella maggior parte dei casi, al paziente a cui viene diagonisticata una forma di cancro viene garantita l’esecuzione dell’interventro entro 30 giorni dal completamento dell’iter diagonistico, rispettando di fatto il limite di attesa imposto dal Ministero. E’ il caso del tumore alla mammella, alla prostata, al colon, al retto e alla tiroide.

E i risultati migliori arrivano dall’ospedale Versilia. Per il tumore alla prostata si è arrivati al 69,23% contro il 41,30% dell’anno precedente. Anche l’intervento al colon fa registrare una percentuale del 97,92% , nel 2018 era dell’94,87% (ben al di sopra della soglia dell’86,70%); ottimo risultato pure per il retto con una percentuale del 100% contro l’81,82% del 2018.

Le note dolenti arrivano per gli interventi all’utero e per il melanoma: per questi gli obiettivi ministeriali non sono stati raggiunti ma sono considerati alla portata entro la fine del 2020.

“Per rientrare nei paramenti – afferma Maria Letizia Casani, direttrice  generale della ASL Toscana nord ovest – siamo partita con una diversa distribuzione delle ore di sala operatoria, privilegiando la patologia oncologica, i cosiddetti interventi in classe A. Per le patologie a maggiore incidenza c’è stato un significativo aumento delle ore di sala operatoria, e un accelarazione nalla fase degli accertamenti pre-operatori. Infine è stato messo in atto un accurato monitoraggio nella gestione della lista operatoria  in modo da garantire l’intervento nel minor tempo possibile”.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.