Cinque anni dalla tempesta di vento che spezzò la Versilia

PIETRASANTA - Cinque anni fa la Versilia si risvegliò nella paura e nello choc dopo una notte terribile di vento di violenza inaudita. Era il 5 marzo 2015: una tempesta come mai si era vista prima spazzò via in poche ore migliaia e migliaia di alberi, distruggendo case e recinzioni e cambiando il volto al paesaggio tra Forte dei Marmi, Marina di Pietrasanta e Lido di Camaiore.

-

Oggi la comunità di Pietrasanta ha celebrato il quinto anniversario con una cerimonia nel “Parco del vento” a Fiumetto, luogo simbolo del fortunale a pochi passi dalla Versiliana. Dove prima sorgeva una fitta pineta oggi c’è un ampio spazio verde, dove è stato simbolicamente ripiantumato un leccio. L’ennesimo albero messo a dimora in questi anni in cui la comunità versiliese ha reagito.

La cerimonia è partita dal cippo monumentale realizzato da Daniele Bazzichi e Matteo Castagnini, i due giovani artigiani locali che insieme hanno modellato l’opera in bronzo. Una cerimonia ristretta, che doveva coinvolgere anche le scolaresche, rimaste a casa a causa della chiusura delle scuole per l’emergenza coronavirus.

 

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.