Coronavirus: pompieri positivi, sindacato Usb vigili del Fuoco chiede tamponi a tutti

FIRENZE - Alcuni vigili del fuoco a Lucca e Massa Carrara sono risultati positivi e sintomatici: per questo l'Unione Sindacale di Base dei pompieri chiede alla Regione di fare 2100 tamponi a tutti i componenti del Corpo.

-

Una lettera al presidente della Regione Toscana Enrico Rossi e al capo ufficio gabinetto Ledo Gori per chiedere di fare il tampone per il Coronavirus a tutti i 2.100 vigili del fuoco toscani e dotarli di tutti i dispositivi di protezione individuale adeguati per gestire l’emergenza: è quanto inviato oggi dall’Unione sindacale di base (Usb) – Vigili del fuoco della Toscana dopo i casi di “alcuni vigili del Fuoco a Lucca e Massa Carrara  positivi” e che “presentano sintomatologia”. “Gli stessi – continua la nota – hanno lavorato fianco a fianco, stessa sede, stessi locali e stessi mezzi con tutti i compagni delle squadre. Insieme a questi casi conclamati, di cui siamo a conoscenza ma che la nostra amministrazione non ha dato nessun riscontro e informazione, potrebbero esserci asintomatici in tutte le sedi e propagare ulteriormente il virus ovunque verso tutti i contatti che avranno, familiari e sugli scenari di intervento”. Inoltre, spiega l’unione sindacale di base dei vigili del fuoco “il sistema ormai è allo stremo e stanno finendo i Dpi necessari ad operare, maschere Ffp3, occhiali e guanti monouso, poche anche le tute tipo 4. Usb chiede dunque al presidente Rossi “di farsi carico, in via preventiva, dei circa 2.100 Vigili del Fuoco Toscani, sottoponendoli a screening e tamponi al pari del personale sanitario. Di reperire, se possibile, Dpi da destinare ai Vigili del fuoco Toscani”

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.