Coronavirus, primo tampone positivo in Lucchesìa

CAPANNORI - C'è il primo tampone positivo al Coronavirus in Lucchesìa. Si tratta di un uomo di 60 anni di Capannori, che da lunedì mattina è in isolamento a casa con la moglie perché aveva avuto contatti con il genero, residente a Piacenza, risultato positivo al virus.

-

Il sindaco di Capannori Menesini aveva subito firmato un’ordinanza di quarantena, lodando la coppia perché comportandosi da cittadini responsabili, avevano avvertito l’Asl di aver avuto contatti con una persona positiva.

Dato che l’uomo presentava un leggero stato febbrile (ma non problemi respiratori particolari)  gli operatori dell’Igiene e Sanità Pubblica dell’Asl Toscana nord ovest gli hanno fatto lunedì pomeriggio un tampone, che ha dato esito positivo. Adesso si attende la conferma da parte dell’Istituto superiore di sanità. La moglie è risultata invece negativa.

C’è pure il secondo caso in Versilia, ed è il figlio di 10 anni dell’uomo di Torre del Lago che lavora in un birrificio di Vò Euganeo, già da qualche giorno in quarantena.

Adesso anche il bimbo è in isolamento ma nel comune di Camaiore. Sta bene e comunque viene costantemente monitorato. E in corso un’indagine epidemiologica per verificare i contatti.

Anche questo caso è in attesa di validazione da parte dell’Istituto superiore di sanità.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.