Dimezzati gli accessi no-covid al Pronto soccorso del Versilia

VERSILIA - L’emergenza sanitaria ha rivalutato la vera missione del pronto soccorso: quella di salvare le persone. E’ quanto emerge dal drastico calo di accessi no covid registrati nelle ultime tre settimane

-

L’emergenza sanitaria ha rivalutato la vera missione del pronto soccorso: quella di salvare le persone. E’ quanto emerge dal drastico calo di accessi no covid registrati nelle ultime tre settimane: il 50 per cento in meno. Numeri che secondo il primario del pronto soccorso dell’ospedale Versilia Giuseppe Pepe servono a far riflettere la popolazione, a rivalutare il significato dell’emergenza anche quando questo momento sarà finito e il personale sanitario sarà stremato dopo un vero tour de forse che non conosce orari e sosta.

6:48 -7,12

Attualmente sono otto  i pazienti ricoverati nel percorso covid del pronto soccorso, di cui 4 sono positivi e due in dimissione. su un totale di 40 pazienti – di cui 11 si trovano in terapia in terapia intensiva. Sono tante le persone guarite da Covid all’interno del pronto soccorso. In dieci giorni sono state venti le dimissioni.

Il 30 per cento degli accessi al pronto soccorso spontanei cioe effettuati von mezzi propri.  “Si devono necessariamente seguire le raccomandazioni in caso di sintomi respiratori riconducibili a coronvirus – spiega il primario – che fa un appello al buon senso. E’ sbagliato demonizzare gli accessi volontari se sono giusticati perché, al contrario  si  potrebbe rischiare di sottovalutare l’urgenza”.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.