I paesi della Valle del Serchio deserti

VALLE DEL SERCHIO - Anche in Valle del Serchio i paesi si sono svuotati di gente in ottemperanza del decreto #IORESTOACASA emesso dal governo il 12 marzo.

-

 

I negozi e le attività aperte sono solo quelle che offrono servizi essenziali ed in generale la popolazione sta cercando di rispondere con responsabilità alle norme decise per combattere il contagio da coronavirus

Queste sono le immagini girate a Barga dove il centro storico si è praticamente svuotato di persone in giro e la parte più nuova vede comunque poche persone fuori  per utilizzare i servizi essenziali, banche, supermercati e d edicole e negozi di alimentari.

Questa invece è Fornaci di Barga, uno dei due centri commerciali più importanti della Valle dove si vedono ancora gli effetti delle disposizioni in una realtà che solitamente è affollata di gente.

Proseguendo il nostro viaggio in valle del Serchio, queste sono le immagini di Borgo a Mozzano ed infine questa la situazione di quella che è la realtà di Gallicano nei giorni della emergenza del coronavirus.

Alcuni commercianti, da Barga a Fornaci, alle altre zone,  ci dicono  che forse ci si aspetterebbe in giro meno gente di quella che in realtà circola e per questo è bene sempre chiedersi, quando siamo in procinto di uscire di casa, ieri lo ha detto in un messaggio anche il sindaco di Barga Caterina Campani, se è realmente necessario farlo. Giusto dunque ripetere l’invito, l’appello delle istituzioni:  stare a casa il più possibile e uscire solo per i casi di estrema necessità.

 

 

 

 

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.