L’omaggio cinese all’Italia nel segno di Giacomo Puccini

CINA - I versi della Turandot del compositore lucchese Giacomo Puccini come veicolo per omaggiare l'Italia e augurare a tutto il Paese di superare l'emergenza Covis-19. E' l'iniziativa apparsa in questi giorni nelle strade di Hangzou in Cina.

-

Un autobus tricolore, con la scritta “Forza, Italia!” in cinese e in italiano: così la città ha deciso di far sentire così la propria vicinanza e l’amore per l’Italia, con un messaggio di incitamento sulla fiancata e all’interno del mezzo, a cui si aggiungono dei versi della Turandot di Puccini.

Un’iniziativa ripresa anche della Fondazione Festival pucciniano di Torre del Lago che con la Cina e le sue istituzioni culturali ha da sempre un filo diretto. “Grazie Cina e sempre viva Puccini!”.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.