Neve sopra i 1000 metri, colpo di coda dell’inverno

VALLE DEL SERCHIO - La neve vera, se le previsioni risulteranno corrette, in montagna la si aspetta per la notte e per la giornata di giovedì, se il vento calerà però di intensità e le temperature risaliranno

-

Quello di mercoledì è stato invece solo un ulteriore assaggio di inverno che da qualche giorni sta regalando, dopo le temperature primaverili fino a domenica scorsa, giorni davvero invernali.

A San Pellegrino in Alpe questo mercoledì mattina, come ci riferisce Paolo Lunardi, titolare dello storico ristorante albergo L’Appennino – Da Pacetto, solo una spolverata di neve, portata da forti venti da nord est che hanno atto volare i fiocchi anche più in basso fino a Chiozza; il vento forte ed il gelo sono i principali  protagonisti con temperature che a San Pellegrino sono scese a – 12.

Le strade sono rimaste regolarmente aperte, ma del resto non è che ci sia un grande traffico visto l’emergenza coronavirus.

Queste altre immagini si riferiscono a Renaio, ultimo avamposto barghigiano e toscano prima dell’Emilia, proprio a ridosso dell’Appennino. Mercoledì mattina anche qui una leggera spolverala di neve portata da vento e temperature però meno rigide anche se sempre con un – 4 che non corrisponde certo alle temperature del periodo.

Ora si attende la neve che per la giornata di giovedì dovrebbe scendere fino a quote collinari e quindi interessare, pur senza grandi cumulati, anche tanti altri paesi della Valle del Serchio anche se in generale nei fondovalle sono attese deboli piogge sparse. Anche per giovedì previste temperature su valori ben al di sotto delle medie.

 

 

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.