Tra arcobaleni e tricolori: cartoline di speranza dalla Versilia

VERSILIA - La voglia di sorridere non deve mai mancare, neanche nei momenti più difficili. E neanche quella di cantare e di ritrovare gioia e allegria. Anche in Versilia, come in tutto il territorio, in queste lunghissime giornate trascorse in casa non sono mancati i messaggi di speranza, lanciati dalle finestre di tutte le case.

-

In tanti si sono ritrovati a cantare sui balconi al flash mob di venerdì pomeriggio.

L’hashtag “Andrà tutto bene” è apparso su tantissime facciate: da Viareggio a Seravezza, da Forte dei Marmi a Pietrasanta. Dai reparti dell’ospedale Versilia ai garage delle associazioni di volontariato, come la Misericordia di Viareggio. Quasi sempre realizzati dai più piccoli insieme a mamme, papà, nonni o fratellini per ritrovare il senso di comunità in attesa che l’emergenza finisca.

Ma c’è anche chi ha fatto di più. Al bagno Vittorio Veneto in Darsena a Viareggio il bagnino Luca Palla ha realizzato una scritta gigantesca, armato di rastrello, passato con sapienza sulla sabbia fine. Una cartolina di speranza dalla Versilia. Il tricolore, che ha illuminato in queste sere il Cristo Redentore di Rio e le cascate del Niagara, ha acceso anche la Rocca di Sala di Pietrasanta. L’ondata di solidarietà internazionale si maniesta anche nel toccante slideshow pubblicato su Fb dall’associazione versiliese I Colori per la Pace: un messaggio di incoraggiamento dai bambini da tutto il mondo verso l’Italia.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.