Commercio, l’Associazione Verdelago: “Il Comune ci dia una mano”

MASSAROSA -A parlare, a nome di una cinquantina di imprenditori di Massarosa, è Francesco Simi, presidente dell’associazione Versilia Verdelago. Nata poco più di un anno fa con l’intento di rilanciare e promuovere il turismo sul territorio, adesso si trova per necessità ad abbassare l’asticella delle aspettative.

-

Per un comune già in dissesto finanziario la batosta economica derivata dal coronavirus vale doppio.

A parlare, a nome di una cinquantina di imprenditori di Massarosa, è Francesco Simi, presidente dell’associazione Versilia Verdelago. Nata poco più di un anno fa con l’intento di rilanciare e promuovere il turismo sul territorio, adesso si trova per necessità ad abbassare l’asticella delle aspettative. Oggi, in vista della fase 2 la parola d’ordine è sopravvivere e cooperare – cosa difficile, ma possibile – per creare strategie a lungo termine.

Per le strutture ricevittive, che hanno chiuso ben prima dell’ordinanza del governo, il danno economico è ingente. Come lo è per i ristoranti, che in questo periodo haNNO garantito un servizio a domicilio che ora i titolari chiedono possa essere più sviluppato

C’è comunque ottimismo per il futuro, ma i commercianti chiedono al comune di fare la sua parte, nonostante le difficoltà

Intanto, proprio ieri, l’associazione ha destinato le quote pagate dai soci come contributo per una cinquantina di buoni spesa destinati alle famiglie in difficoltà.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.