In provincia 4 nuovi casi e 4 decessi

REGIONE TOSCANA - In Toscana sono 9.231 i casi di positività al Coronavirus, 52 in più rispetto a ieri. I nuovi casi sono lo 0,6% in più rispetto al totale del giorno precedente. I guariti crescono del 4,9% e raggiungono quota 2.524. I

-

test eseguiti hanno raggiunto quota 133.617, 4.569 in più rispetto a ieri, quelli analizzati oggi sono 4.174. Si registrano 16 nuovi decessi: 8 uomini e 8 donne con un’età media di 85,2 anni.

Questi i dati – accertati alle ore 12 di oggi sulla base delle richieste della Protezione Civile Nazionale – relativi all’andamento dell’epidemia in regione.

Di seguito i casi di positività sul territorio con la variazione rispetto a ieri, ricordando che si riferiscono non alla provincia di residenza, ma a quella in cui è stata fatta la diagnosi. Sono 3.039 i casi complessivi ad oggi a Firenze (28 in più rispetto a ieri), 515 a Prato (2 in più), 621 a Pistoia (3 in più), 987 a Massa Carrara (4 in più), 1.269 a Lucca (4 in più), 844 a Pisa (4 in più), 511 a Livorno (3 in più), 620 ad Arezzo (1 in più), 421 a Siena (1 in più), 404 a Grosseto (2 in più). 33 in più quindi i casi riscontrati oggi nell’Asl centro, 15 nella nord ovest, 4 nella sud est.

La regione si conferma al 10° posto in Italia come numerosità di casi, con circa 248 casi per 100.000 abitanti (media italiana circa 330 x 100.000, dato di ieri). Le province di notifica con il tasso più alto sono Massa Carrara, con 506 casi x 100.000 abitanti, Lucca con 327, Firenze con 300, la più bassa Livorno con 153.

Complessivamente, 5.133 persone sono in isolamento a casa, poiché presentano sintomi lievi che non richiedono cure ospedaliere, o risultano prive di sintomi (25 in meno rispetto a ieri). Sono 15.392 (meno 4 rispetto a ieri) le persone, anch’esse isolate, in sorveglianza attiva perché hanno avuto contatti con persone contagiate (Asl centro 8.577, nord ovest 5.937, sud est 878).

Si riducono ancora fortemente le persone ricoverate nei posti letto dedicati ai pazienti Covid, che oggi sono complessivamente 763; 62 in meno di ieri, una diminuzione pari al 7,5%, di cui 144 in terapia intensiva (meno 10 rispetto a ieri). E’ il punto più basso raggiunto dal 19 di marzo 2020 per i ricoveri totali. I ricoverati per Covid-9 sono il 12,9% degli attualmente positivi (i casi totali da cui sono stati sottratti i casi deceduti e i guariti), dato inferiore alla media italiana, che pone la Toscana al quart’ultimo posto.

Le persone complessivamente guarite salgono a 2.524 (più 123 rispetto a ieri, il 5,1 % in più): 1.165 persone “clinicamente guarite” (+ 32 persone, piu % 2,8), divenute cioè asintomatiche dopo aver presentato manifestazioni cliniche associate all’infezione e 1.359 (+91 persone, più 7,2%) dichiarate guarite a tutti gli effetti, le cosiddette guarigioni virali, con doppio tampone negativo.

Si registrano 16 nuovi decessi: 8 uomini e 8 donne con un’età media di 85,2 anni. Relativamente alla provincia di notifica del decesso, 9 le persone decedute nella provincia di Firenze, 1 a Massa, 4 a Lucca 2 ad Arezzo.

 

NUOVI CASI

 

Apuane: 3

Comuni: Massa 2, Montignoso 1;

 

Lunigiana: 0

 

Piana di Lucca: 4

Comuni: Capannori 2, Lucca 2;

 

Valle del Serchio: 0

 

Zona Pisana: 3

Comuni:  Cascina 1, Pisa 2;

 

Alta  Val di Cecina Val d’Era: 2

Comuni: Calcinaia 1, Palaia 1;

 

Zona Livornese: 2

Comuni: Collesalvetti 1, Livorno 1;

 

Elba: 0

 

Bassa Val di Cecina Val di Cornia: 1

Comuni: Cecina 1;

 

Versilia: 0

 

0 casi da attribuire: altra Azienda, altra Regione o dati non disponibili.

 

Sul territorio dell’Asl Toscana nord ovest continua ad aumentare il numero dei guariti: si sono registrate finora 539 guarigioni virali (i cosiddetti “negativizzati”) e 911 guarigioni cliniche e si è quindi arrivati ad un totale di 1450  guariti.

 

Questi, inoltre, i decessi che sono verificati sul territorio dell’Asl Toscana nord ovest:

uomo di 71 anni di Pieve Fosciana;

uomo di 95 anni di Massa;

uomo di 79 anni di Pietrasanta;

uomo di 67 anni di Pietrasanta;

donna di 82 anni di Forte dei Marmi

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.