La Provincia chiude il ponte della Tambura; il paese di Vagli Sotto resta isolato

VAGLI SOTTO - Momenti di tensione sabato mattina a Vagli Sotto nel momento della chiusura del Ponte Morandi,  detto Ponte della Tambura , che collega il centro storico di Vagli sotto al resto del comune.

- 2

Circa 6 mesi fa fu emessa l’ordinanza che limitava il transito ai mezzi pesanti creando di fatto un senso unico alternato anche per le vetture; in questi giorni in cui peraltro si è riaccesa l’attenzione sulla questione stabilità dei ponti, dopo il  crollo del ponte ad Aulla, la provincia di Lucca ha deciso di chiudere definitivamente il ponte al passaggio sia ai veicoli che ai pedoni. Questo però, di fatto, ha lasciato  isolati  gli abitanti della frazione di Vagli Sotto che non l’hanno presa molto bene. A dire il vero ci sarebbero due possibili strade alternative ma al momento non sono percorribili, la prima, quella più pratica, è accessibile solo da mezzi pesanti che arrivano dalle cave di marmo e riescono ad attraversare il fiume e l’altra è un bypass piuttosto complicato necessita di messa in sicurezza ma al momento è chiusa da un’ordinanza per un cantiere di somma urgenza.

Comunque sia al momento il ponte è stato chiuso e adesso, fanno sapere gli amministratori comunali di Vagli,  si attende l’intervento  della Regione o della  Prefettura almeno per  autorizzare lavori di somma urgenza con fondi del comune di vagli, per rendere il bypass di cui parlavamo accessibile a tutti.

Nei prossimi giorni è previsto anche un sopralluogo del presidente Luca Menesini e di altre autorità e tecnici con la speranza di trovare una soluzione al problema. Adesso però, quel che è certo è che i residenti di piccolo paese che si trova sui due rami del lago di Vagli, passeranno una Pasqua in quarantena e non solo per il Covid 19.

Commenti

2


  1. Questi signori di tutto il territorio nazionale che fino ad ‘ora non anno fatto mai nulla e non si sono ma preoccupati come se no fosse compito suo e ora che cadono a cassa e ci restino

  2. Coltelli Mario Giuseppe


    Perché isolati esiste una bellissima strada denominata via dei marmi tutta completamente asfaltata che conduce a vagli sopra e da li si scende verso la frazione bivio di vagli sotto. Si allunga il percorso di c.a dieci minuti. Quindi non vedo questo dramma. Per quanto riguarda le proteste, i cittadini anziché prendersela con la provincia dovrebbero prendersela contro colui che articoli alla mano ha sempre affermato che il ponte non presentava motivi di preoccupazione, limitandosi a spendere 600.000,00 € come da lui affermato nel 2009, per una strada che pensate nei periodi invernali e di piena del lago va addirittura sott’acqua. ( Questo personaggio si chiama Puglia Mario). Cominciate a dire le cose come stanno e a non date notizie distorte o meglio cominciate ad interpellare persone serie che conoscono la situazione altrimenti è tempo perso. Disponibile ad una intervista per raccontarvi le vicende ponte dal 2004 ad oggi con tanto di documentazione , cerchiamo di essere seri.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.