Peschereccio affonda in porto: nessuno era a bordo

VIAREGGIO - Per fortuna nessuno si trovava a bordo del "Furiosa", il peschereccio della marineria viareggino affondato questa mattina alle 8 nel porto, proprio al posto di ormeggio nella Darsena Viareggio sulla banchina "Natino".

-

A dare l’allarme è stato un pescatore che ha visto le difficoltà della barca, circa otto metri adibita alla pesca costiera locale, sbandata su un fianco.  Nonostante l’immediato intervento del personale della Guardia Costiera e dei Vigili del Fuoco, il peschereccio in pochi istanti si è inabissato su un fondale di circa 4 mt. Il Comando della Capitaneria di Porto di Viareggio ha attivato immediatamente le procedure previste dal Piano Locale antinquinamento per evitare il rischio di sversamento di idrocarburi. Sono stati recuperati 20 litri di gasolio da una tanica emersa subito dopo l’affondamento. Con l’aiuto dei sommozzatori della “Lenci Sub” sono stati arginati i residui oleosi per evitare l’espandersi nella Darsena.
La ditta Hobby Mare, munita di materiale antinquinamento, ha collocato anche materiale oleoassorbente.

Il piccolo peschereccio è stato riportato in galleggiamento con l’ausilio di una autogrù della ditta “La Magica” e dei subacquei della “Lenci Sub” w trasferito a rimorchio alla banchinia Lenci per la messa in sicurezza del relitto. Sono in corso le verifiche per appurare le cause dell’affondamento. Le operazioni sono terminate alle ore 12:00.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.