Posticipate le elezioni amministrative, le regionali ed il referendum

PROVINCIA DI LUCCA - Il Consiglio dei ministri ha approvato il rinvio delle elezioni amministrative. Sembra profilarsi l’ipotesi di un election day per le elezioni regionali e il referendum, da svolgersi tra metà settembre e dicembre

-

Sono sette le regioni dove slitterà il voto a causa dell’emergenza coronavirus. Si tratta di Veneto, Liguria, Campania, Toscana, Marche, Puglia e Valle D’Aosta. I comuni che invece dovranno eleggere i nuovi Consigli sono 1.137, di cui 18 capoluoghi di provincia.

Tra i comuni che dovranno tornare al voto, nella nostra provincia, quello di Viareggio e quello di Coreglia

Per le Regioni chiamate a rinnovare le proprie giunte e i propri consigli regionali non sarà possibile, quindi, andare al voto a luglio come prevedeva una delle ipotesi in campo prima del Consiglio del Ministri.

“Lo svolgimento delle elezioni richiede non solo che sussistano condizioni di sicurezza sanitaria il giorno fissato per il voto, ma anche che sia assicurato il pieno ed effettivo esercizio dei diritti politici nella fase precedente, durante la quale si raccolgono le firme per presentare le candidature e si svolge la campagna elettorale. Queste condizioni non sono compatibili con la convocazione di elezioni prima di settembre”. Lo spiega il ministro per i Rapporti con il Parlamento Federico D’Inca’ dopo l’ok del Cdm al rinvio delle amministrative.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.