Via libera per la silvicoltura e l’agricoltura amatoriale

REGIONE TOSCANA - Via libera della Regione alle attività di silvicoltura e all'agricoltura a livello amatoriale. Il presidente Rossi ha firmato l'ordinanza che dà il via libera ai proprietari di orti o di terreni agricoli di potervisi recare per effettuare lavori di potature o di semina, oltre alle altre attività necessarie al mantenimento delle coltivazioni e degli animali

- 2

Una richiesta venuta dai numerosi sindaci, anche della nostra provincia e che è stata accolta favorevolmente dalla giunta regionale. I vincoli del provvedimento sono ben specificati, e indicano in 2 il numero massimo di componenti del nucleo familiare che possono eseguire tali attività. Una concessione necessaria al mantenimento di boschi e orti, ma che, come specifica l’assessore regionale all’agricoltura e foreste Marco Remaschi, non deve essere intesa come un modo per abbassare la guardia riguardo alle disposizioni per evitare il contagio da Coronavirus.

Secondo i dati riportati da Coldiretti sarebbe 6 su 10 i lucchesi che curano un orto “casalingo”.

 

Commenti

2

  1. Emilio vuerich


    Saggia la decisione di Rossi .Non viene riportato gli estremi dell’ordinanza da riportare sul,la autodichiatazion

  2. Clodiapatrizia


    Buonasera, in base all’ordinanza in questione, mi sono recata nel mio terreno agricolo e sono stato multato perché l’ordinanza comunale era diversa. Quindi il comune ha piu potere della regione….. Ditemi voi come possiamo noi cittadini capirci qualcosa. Nella fattispecie comune di Piombino.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.