Addio al luna park al Forte: è scontro tra Murzi e i giostrai

FORTE DEI MARMI - Addio definitivo al luna park di Vittoria Apuana. Il Consiglio comunale in queste ore chiuderà per sempre un capitolo di 30 anni di storia di giostre ospitate ogni estate nell'area retrodunale al confine col Cinquale.

- 12

La decisione del resto era stata presa due anni fa in un accordo tra il Consorzio Versilandia Park, la Cgil e l’amministrazione Murzi, decisa ad alleggerire la zona dal traffico e dai rumori provocati dalle 50 giostre, che verrebbero spostate in spazi molto ridotti all’ingresso dell’autostrada.

L’area retrodunale diventerà un grande parco urbano fronte spiaggia, questa l’intenzione del sindaco, che apre al dialogo con i Comuni vicini per trovare una nuova sistemazione al luna park, fuori dai confini del Forte. Durissima la reazione dei giostrai. “Lo spazio alternativo individuato non è ancora pronto e non garantirà comunque il lavoro a tutti.”

 

Commenti

12

  1. Lorenzo Guerra


    Il LUNA park, sia pure molto rumoroso, è sempre stata un’attrazione del Forte…. Ci sono passate tutte le generazioni…
    Da 25 anni non dava noia a nessuno….poi ……

    • Giuseppe Putignano


      Decisione saggia e di buon senso! Portava degrado ed alcun valore aggiunto alla cittadina balneare. Una decisione che andava presa da tempo.
      Complimenti all’amministrazione per il coraggio e la determinazione avuta.


      • ma la smetti. è storia di forte e fa parte di questa città.


        • Assolutamente no. É anacronistico e inaccettabile, considerare tale attività degradante e lontana dalle nostre realtà ancora voluta.
          Non è allineata ai bisogni e necessità di una zona ad alto tenore paesaggistico e naturalistico. Si tratta di attività vetuste, pericolose solo chiassose e inquinanti.
          É stato uno sfregio durato troppi anni, che adesso nel 2020, durante il Covid e nei confronti di una società evoluta, non deve più esistere. Nessuno, che Abita tutto l’anno al Forte lo vuole. Deve essere quello che prevede il territorio: un Parco Pubblico.
          ..considerando igiene e sicurezza, é una realtà che può appartenere solo ai nostri ricordi


          • cara signoralei che a lasciato questo commento e sicuramente una di quelle altolocate con la puzza sotto il naso degradando un settore dove ci sono dei lavoratori professionisti dove portano un po di svago che sopratutto in questi momenti ce ne di bisogno… e le ricordo che signori si nasce !!


          • … alberare un’area così vasta? O si pensa di fare un Parco Pubblico per arrostirci di giorno anziani e bambini (e quindi usufruirne solo nelle ore meno calde e basta)? Sperando poi che non faccia la fine del piccolo parco del Cinquale: l’estate scorsa non si camminava dalle cacche dei cani per non parlare dello sporco di altra natura


        • Che tristezza…da 41 al Poveromo ogni estate della mia vita. Amo la spiaggia, la natura, le Apuane e rispetto sempre il verde pubblico e insegno a farlo ai miei figli…il Luna Park è un divertimento, rumoroso certo, ma quanti di noi ci si sono divertiti? Io di sicuro sì e mio figlio me lo ha chiesto subito prima di venire dalla Romagna (ancora scelgo la Versilia pur avendo il mare a mezz’ora da casa). Continuiamo a chiudere tutto che andiamo meglio! Ma divertirsi è così inaccettabile?


      • Noooo le mitiche giostre al forte, ci ho passato l’intera gioventù, che ricordi… Non ci voglio credere che le tolgono per sempre! È un ingiustizia!


    • D’accordissimo con la decisione presa dall’ammissione saggia e di buon senso…se lo si vuole fare va spostato in zona idonea.. portava degrado senza alcun valore aggiunto


    • Non si può togliere suvvia cavolo


    • mi sono entrati in casa 2/3 volte e ogni anno il sindaco diceva :il prossimo anno non vengono più


  2. Per i giovani in particolare sarà una triste perdita.Questo grande luna park rappresentava una forma di svago meravigliosa e storica, rimuoverlo è stata davvero una pessima decisione a mio parere.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.