Riparte il cantiere per il recupero della Rocca Ariostesca

CASTELNUOVO - Tra i settori economici  che hanno potuto riprendere il 4 maggio c'è quello dell’’edilizia che contribuisce al Pil regionale con una quota di quasi il 5% e che conta circa 60.000 imprese (compreso l'indotto) tra grandi e piccole, presenti sul territorio toscano.

-

Per  testimoniare questo momento legato all’avvio della fase 2 dell’emergenza Covd-19, siamo andati a Castelnuovo Garfagnana, dove ha ripreso i lavori il cantiere  degli interventi di recupero della  Rocca che fu del governo Estense, che è stata anche dimora  di Lodovico Ariosto e che è indubbiamente un simbolo di Castelnuovo Garfagnana. Dopo un primo intervento alcuni anni fa che aveva riguardato il tetto, era partito già da prima dell’emergenza il recupero totale dell’immobile che verrà destinato poi divenire luogo della cultura e dell’arte grazie ad un finanziamento del ministero per i beni e le attività culturali per i cantieri estensi, di 2.5 milioni di Euro.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.