Confedilizia chiede interventi concreti al Governo

LUCCA - La crisi dovuta al lockdown non colpisce soltanto le attività commerciali, ma anche i proprietari dei fondi dati in affitto, che vedono insufficienti gli interventi messi in campo da parte del Governo

-

Troppo poco infatti, secondo Confedilizia, il 60% del credito d’imposta del mese di marzo, c’è infatti bisogno di un’iniezione di denaro che possa permettere di alleggerire i conduttori del canone di locazione.

Confedilizia torna anche sulla questione relativa alle iniziative prese in maniera autonoma da alcuni conduttori per quanto riguarda riduzioni degli affitti o sospensioni.

Una situazione, questa, che forse sarà la molla che avvierà una nuova discussione che porti a rivedere l’intera questione fiscale degli affitti, anche a seguito dell’invito fatto ai proprietari immobiliari dal sindaco Tambellini, ad inizio lockdown, perchè venissero in contro alle esigenze degli affittuari.

 

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.